19
Settembre
2018
|
08:20
Europe/Amsterdam

Nuova Mercedes-AMG A 35 4MATIC: La porta di accesso alle Driving Performance

Visualizza mb_180919_amg_a_35_4matic_trailer
mb_180919_amg_a_35_4matic_trailer
Visualizza mb_180918_amg_a_35_4matic_teaser
mb_180918_amg_a_35_4matic_teaser
Riepilogo

Emozionante e tecnologica: Classe A 35 4MATIC (consumo di carburante combinato 7,4-7,3 l/100 km; emissioni di CO2 combinate 169-167g/km) è la nuova porta di accesso al mondo delle Driving Performance di Mercedes-AMG. Basata sulla nuova piattaforma di Mercedes-Benz e spinta da un motore turbo quattro cilindri da 2,0 litri completamente nuovo, la nuova Mercedes-AMG A 35 4MATIC sviluppa una potenza di 225 kW (306 CV) con una serie di importanti upgrade: scocca, telaio, trazione integrale, cambio, programmi di marcia, messa a punto, ogni dettaglio è stato concepito per garantire la migliore dinamica di marcia senza trascurare per questo il comfort d'uso quotidiano. Prestazioni e design sono in linea con la filosofia ‘One man One engine’ e rendono, la nuova Classe A 35 4MATIC, la naturale porta di accesso all’universo ad alte prestazioni della Stella.

«Nel 2012, con il lancio della A 45, abbiamo presentato un autentico modello di benchmark nel segmento delle compatte, tanto da farne aumentare la domanda negli ultimi anni. Questo successo ci ha convinto ad ampliare ulteriormente il nostro portafoglio di prodotti partendo da una base più ampia. Con la nuova A 35 realizziamo fino in fondo la nostra promessa di Driving Performance, offrendo una dinamica trasversale emozionante ai livelli dell'attuale A 45», ha dichiarato Tobias Moers, Presidente del Consiglio di Amministrazione di Mercedes-AMG GmbH.

La nuova A 35 4MATIC arricchisce la gamma AMG di un modello base accattivante sotto ogni aspetto. Poiché lo sviluppo della A 35 4MATIC è stato contemporaneo a quello della futura A 45 4MATIC, e quindi programmato fin dall'inizio nella progettazione della nuova Mercedes-Benz Classe A, si è riusciti a trasmettere il DNA AMG in ogni dettaglio. Dietro al volante si percepisce subito il risultato: una vera e propria AMG.

Scocca rinforzata con maggiore rigidezza torsionale

Alla base del preciso comportamento in curva della vettura, come pure della stabilità direzionale e di inclinazione dei componenti del telaio anche in condizioni di guida difficili, si celano varie misure di rinforzo mirate per rendere ancora più preciso l’anteriore. Un cosiddetto “elemento di spinta”, costituito da una piastra in alluminio imbullonata sotto il motore, aumenta la rigidità torsionale della parte anteriore della carrozzeria. Anche altri due puntoni diagonali, posti nella parte anteriore del sottoscocca, contribuiscono a limitare la torsione e incrementare la rigidità.

Nuovo motore turbo quattro cilindri da 2,0 litri con potenza di 225 kW (306 CV)

Il motore turbo da 2,0 litri è di nuova concezione, e si basa sul quattro cilindri M 260 della nuova Classe A. L'innovativo propulsore convince per la prontezza nei tempi di risposta alla pressione del pedale dell’acceleratore, l'elevata capacità di ripresa (400 Nm di coppia massima a partire da 3.000 gir/min), la progressione e il sound. Il basamento in alluminio pressofuso, robusto e leggero, riduce il peso della vettura nei punti nevralgici per avere un’ottima dinamica di marcia.

Sofisticato sistema di sovralimentazione con turbocompressore a gas di scarico twin scroll

Per la sovralimentazione è stato adottato un turbocompressore a gas di scarico twin scroll, che abbina un tempo di risposta ottimale ai bassi régimi con un elevato incremento della potenza ai régimi più elevati. La scatola del turbocompressore a gas di scarico twin scroll, è suddivisa in due canali che corrono paralleli. Poiché anche il collettore di scarico presenta due canali separati, questa geometria permette di convogliare separatamente i gas di scarico alla turbina.

I cilindri vengono suddivisi in due gruppi, ciascuno dei quali è collegato a un condotto della turbina twin scroll. I gruppi di cilindri sono definiti in base alla sequenza di accensione.

Ciò comporta un ulteriore vantaggio della tecnologia twin scroll: ridurre al minimo le reciproche influenze negative tra i singoli cilindri durante il ricambio dei gas. In tal modo, la contropressione allo scarico, si riduce migliorando il ricambio dei gas e il rendimento del motore.